Il mare in montagna

Stanza del sale rosa dell'Himalaya

Stanza del sale rosa dell’Himalaya

Riporre nell’armadio tutti i medicinali e prendere la direzione del mare? E’ chiaramente un’esagerazione, ma con mezz’ora al giorno di salsedine, iodio e aria salsoiodica, potrete prevenire l’insorgere di parecchie malattie: dalle allergie respiratorie alle anemie, dall’artrosi alla depressione, dall’ipotiroidismo alla psoriasi; oppure ottenere palesi benefici sulla ritenzione idrica, sul miglioramento del tono muscolare e sul vostro benessere psico-fisico in generale.

Ma se la spiaggia più vicina non è proprio ad un tiro di schioppo, una stanza del sale può fare ugualmente al caso vostro.

Al suo interno, infatti, potrete praticare l’Haloterapia, un trattamento naturale non invasivo che consiste nel farvi “respirare aria ricca di micro particelle di sale puro”.

Ma com’è e cosa è una stanza del sale? Si tratta di un luogo le cui pareti, il soffitto e il pavimento sono completamente ricoperti di sale naturale. Al suo interno, le suggestioni ricreate da un apposito sistema di aromo, cromo e musicoterapia vi daranno l’impressione di essere seduti proprio su un lembo di spiaggia, a ridosso del mare.

Nella stanza (o grotta) del sale la temperatura è tenuta costante, tra i 20 e i 25 gradi. L’umidità è compresa tra il 40-60 per cento. Questi fattori permettono al sale, ridotto in particelle microscopiche, di raggiungere in profondità le vie respiratorie, migliorando il funzionamento delle ciglia che ricoprono le cellule addette al trasporto del sottile strato di muco che le ricopre verso il cavo orale. Tutto ciò permette una pulizia continua dell’intero albero respiratorio.

Grazie alla stimolazione del sale, inoltre, i virus intrappolati nel muco vengono più facilmente eliminati.

Il microclima di una ‘stanza di sale’ è ricco di ioni negativi, chiamati anche ioni buoni, in grado di dare molteplici benefici, quali riduzione dell’ansia, miglioramento dell’umore e una maggiore vigoria fisica e di concentrazione.

Come detto, l’Haloterapia non deve essere considerata un’alternativa ai trattamenti farmacologici e medici; è invece un ottimo trattamento complementare in quanto contiene in sé e trasmette tutti i benefici che il mare ha sempre apportato nel trattamento di patologie broncopolmonari, asma, allergie, sinusiti, riniti, otiti, tonsilliti, faringiti e laringiti, tosse e  raffreddore, dolori artritici e malattie della pelle.

Insomma, non tutti viviamo o possiamo vivere in prossimità del mare ma, grazie ad una stanza del sale possiamo respirarne le proprietà terapeutiche, a pieni polmoni, ovunque.

Lascia un commento